Consigli di Piera

I consigli di Piera: combattiamo il freddo, malanni di stagione, vita al chiuso.. 

Passate le feste (a proposito, buon anno e scusate il ritardo!) è arrivato il momento più difficile dell'anno per il nostro corpo: la stagione invernale! Ancora due mesetti di freddo, di buio, di virus e batteri e - con loro - tutti i malanni e - per chi vive in città - l'insidia dell'inquinamento, dell'aria tutt'altro che balsamica.. e mica tutti possono scappare in montagna! Allora, come prepararsi? Beh: potenziando il sistema immunitario, e la mia risposta è: integratori giusti e corretta alimentazione. Alcune dritte: la tintura madre di Echinacea ha effetto antivirale, antibatterico e antibiotico, e anche contro la febbre è efficace non presenta controindicazioni. Poi c'è la mitica Propoli, conosciutissima per tante virtù.. compresa quella di combattere infiammazioni a carico del sistema respiratorio. Poi mi viene in mente l'Aloe, siaa in gel che in succo: un integratore che consente di potenziare il sistema immunitario ed è ricco di vitamine, tra le quali quelli del gruppo B. Naturalmente diventerà facile, a causa delle giornate ancora "corte", trovare la scusa per non fare dell'attività fisica, quindi.. datevi da fare! Un consiglio a parte riguarda il disordine alimentare: non solo per lo... smaltimento del panettone! E' d'obbligo evitare cibi troppo elaborati, ridurre l’uso del sale, girare la largo dalle bevande caloriche e preferire  verdura, frutta, legumi e cereali integrali. Occhio infine alla disidratazione: riscoldamento domestico e temperature rigide all'esterno tendono a seccare i nostri tessuti e l'epidermode, con ovvie ripercussioni sul sistema metabolico. Quindi: non dimenticate liquidi e minerali. Ma ne avrei tantissime da dirvi.. Passate in erboristeria a farvele raccontare, o seguite le novità sulla nostra pagina Facebook.. 

Piera Bartolozzi, contitolare Erboristerie Herby(TM)

Rosa Canina, alleata numero uno

Sarà anche selvatica, ma ha dei colori che a me piacciono sempre... e quanto è preziosa in erboristeria, lo sapevate? Le sue bacche  sono la migliore fonte di vitamina C (ne contengono il 50% in più delle arance, un cucchiaio di polpa dona ad un adulto più della dose giornaliera raccomandata). La rosa canina ha diverse proprietàtra le quali quella diuretica e quella lassativa. Viene usata per lenire i sintomi di disturbi renali, o in caso di stitichezza. Se preferite i frutti al naturale, potete fare un ottimo te versando l'acqua bollente su un cucchiaio di frutti schiacciati (anche secchi), lasciare poi riposare per qualche minuto. Il tè di rosa canina reca benefici a corpo e pelle grazie all'elevato contenuto di vitamina A: aiuta a rigenerare le cellule della pelle e a guarire ferite e cicatrici. Aiuta anche a mantenere la pelle elastica e nutrita. E non è finita: aiuta il sistema immunitario a combattere le infezioni, ha effetti benefici per l'artrosi grazie ai suoi effetti anti-infiammatori, essendo inoltre ricca di antiossidanti. 

Propoli, un dono delle api

E' una resina raccolta dalle laboriose amiche api su piante quali pioppi,  ippocastani, betulle, pini, abeti, salici, quercie e altri. È molto probabile che, presso gli Egizi, la propoli fosse una delle sostanze usate per la mummificazione (la "resina" che viene citata nelle fonti storiche). Più tardi è stata utilizzata come vernice per strumenti musicali dai maestri liutai, il più famoso dei quali è Antonio Stradivari. Viene utilizzata anche nella produzione di caramelle e in soluzione alcolica contro il mal di gola e le infezioni orali. In virtù delle innumerevoli attività benefiche, prodotti a base di propoli sono ammessi anche in agricoltura per la difesa delle colture. La propoli contiene vitamine dei gruppi B, C E, sali minerali, flavonoidi, resine, balsami, composti di natura aromatica, arricchiti da acidi grassi, aminoacidi, e molto altro. Fondamentale nei.. guai delle prime vie respiratorie, importante per mal di gola, tosse, faringite, otite, sinusite, ma è efficace anche in caso di infezioni delle vie urinarie e di molte altre patologie. Viene consigliata prudenza per le donne in gravidanza ed allattamento. 

Sambuco (non sambuca..)

Sambuco (al maschile, eh!): I fiori e le foglie di questa pianta - anche bella da vedere - sono ricchi di principi attivi molto utili nella stagione invernale in caso di malattie da raffreddamento e febbre. Il sambuco è apportatore di vitamine A, B e C, flavonoidi, triterpeni e tannini (soprattutto le bacche). Infusi di sambuco aiutano a detossinare l’organismo poiché questa pianta aumenta la sudorazione corporea, agisce anche come vasodilatatore per contrastare blocchi da muco delle vie aeree, tosse, asma, raffreddore. Aiuta anche la circolazione periferica, utile nel periodo invernale per chi soffre di geloni a mani e piedi.

La mia tisana per l'inverno? Eccola!

In caso di raffreddore, bronchite o tosse secca, questo "infuso invernale", indicato per favorire il benessere delle vie respiratorie, vi aiuterà ad alleviare i disturbi grazie alla piantaggine, al verbasco, all’altea e ad altre erbe presenti nella sua miscela. Le piante ingredienti sono piantaggine, menta piperita, ysoppo, verbasco, altea. In caso di problematiche acute delle vie respiratorie vi consigliamo di berne 2-3 tazze al giorno. Portate l'acqua ad ebollizione appena accennata, quindi inserite due o più cucchiaini di erbe e lasciate in infusione per una decina di minuti: per non fare evaporare gli oli essenziali, vi consigliamo di tenere l’infuso coperto. Una preziosa alleata contro i rigori dell'inverno!

 concludendo....

In erboristeria, grazie alla natura, trovate una vera.. armeria per affrontare l'inverno restando in piena forma e benessere: oltre alle erbe (abbiamo parlato di Echinacea e propoli, ma potevo citarvi anche l'estratto di semi di pompelmo, liquido o in tavolette, oppure i probiotici (mportanti, invece, per ricostituire la flora batterica intestinale che rafforza le barriere immunitarie), gli oligoelementi (lo Zinco ha un ruolo cruciale nel mantenimento dell’efficienza immunitaria, oltre che essere un.. segreto per la longevità), le vitamine: la classica invernale, come sappiamo tutti, è la Vitamina C, che - oltre ad essere un antiossidante usato in molti campi - stimola la produzione di interferoni che proteggono le cellule dagli attacchi virali. E' presente in molta frutta e verdura, ma può anche essere assunta tramite integratori naturali. Però non fate.. i furbi e le furbe: sapete bene (ma forse volete sentirvelo ripetere...) che il miglior alleato del vostro corpo siete.. Voi stessi: con l'attenzione all'attività fisica, con un'alimentazione corretta con pochi grassi, una corretta idratazione e, se possibile.. aria pura, le giuste ore di sonno (lontano dai pasti!) e.. girare alla larga dallo stress: difficile? Il vostro approccio al ritmo e al carico della giornata.. dipende da Voi!  Forza, ancora due mesi.. poi torniamo a parlare della bella stagione! 

Piera Bartolozzi e Claudio Mirci, contitolari erboristerie Herby